fbpx

I bambini corrono il rischio di subire un danno della colonna vertebrale a causa di zaini caricati e regolati malamente.

Il mal di schiena degli adulti e i disturbi della colonna possono avere un’origine nelle attività dell’infanzia, compreso il trasporto di cartelle stracariche e pesanti per tredici anni e più di frequenza scolastica. Molti degli zaini che i bambini e i ragazzi portano in spalla saranno anche alla moda, ma se non consentono una distribuzione uniforme del peso sulla schiena possono provocare dolore. Già la scuola può essere un grosso stress per i bambini, quindi assicurare loro il maggior comfort possibile è importante per il loro sviluppo fisico e mentale.

Secondo uno studio internazionale, il trasporto quotidiano della cartella è una causa frequente di malessere per la popolazione in età scolare. Secondo le statistiche, il 79,1% dei ragazzi ha giudicato la propria cartella pesante, il 65,7% dice di esserne affaticato ed il 46,1% dice che gli fa male alla schiena.

Questa novità del mal di schiena nei ragazzi non è sorprendente quando si considera l’entità sproporzionata di peso che si portano addosso, spesso appeso ad una spalla sola. Come ci fa notare il Dr. Bautch, uno studio condotto in Italia ha evidenziato che in media i bambini trasportano una cartella che sarebbe l’equivalente di uno zaino di 18kg sulla schiena di un uomo di 80kg, o l’equivalente di un carico di 13kg addosso ad una donna di 60kg. Nel campione di bambini di questo studio, il 60% ha lamentato mal di schiena dovuto alla cartella.

Secondo il dott. Bautch, i risultati preliminari di uno studio condotto in Francia mostrano che quanto più a lungo un bambino porta la cartella, tanto più tempo ci vuole perché la deformazione della colonna si corregga. Ed ha aggiunto: “La domanda che dovremmo porci però è se la schiena torni mai normale”.

Il risultato di questo tipo di studi è particolarmente importante perché sempre più distretti scolastici richiedono che i ragazzi si portino sempre appresso tutti i libri della giornata. Il problema è diventato così diffuso che negli Stati Uniti è stata approvata una legge che costringerebbe le circoscrizioni scolastiche a ridurre il carico delle cartelle. Noi pensiamo che ridurre il peso delle cartelle ad un 10% del peso corporeo dello studente e raccomandare l’uso di cartelle ergonomicamente corrette sia una una soluzione possibile.

Cosa si può fare? Noi vi offriamo questi consigli per aiutare a prevenire il dolore che uno zaino mal impostato può causare agli studenti di casa vostra.

  • Verificate che lo zaino non pesi più del 5-10% del peso corporeo dello studente. Un peso maggiore farà sì che per lo sforzo i ragazzi si chinino in avanti nel tentativo di far gravare il peso della cartella sulla schiena invece che sulle spalle
  • Regolate gli spallacci in modo che lo zaino non penda più di 10 cm sotto la vita. Se la cartella sta appesa troppo in basso aumenterà lo sforzo sulle spalle ed indurrà i ragazzi a chinarsi in avanti mentre camminano.
  • Uno zaino con degli scomparti aiuta a distrubuire meglio il contenuto e il peso. Assicuratevi che oggetti spigolosi o ingombranti non siano posizionati in modo da andare a spingere direttamente contro la schiena dei ragazzi
  • Uno zaino grande non è necessariamente lo zaino giusto. Più spazio c’è, maggiore sarà la tentazione di riempirlo e maggiore sarà il peso da portare.
  • Raccomandate ai ragazzi di usare entrambi gli spallacci. Portare lo zaino appeso per una cinghia sola provocherà un gravame asimmetrico e unilaterale che può indurre spasmi muscolari nel collo come pure dolore lombare
  • Gli spallacci dovrebbero essere regolabili in modo da adattare lo zaino sul corpo dei ragazzi. Se le cinghie sono troppo lunghe, lo zaino penderà troppo in basso, sarà scomodo e provocherà disallinemaneto della colonna e dolore
  • Se gli zaini sono troppo pesanti, parlate con gli insegnanti. Chiedete se i ragazzi possono lasciare i libri più pesanti a scuola e portare a casa solo fotocopie o i fascicoletti per le esercitazioni.
  • Sebbene l’uso dei trolley sia diventato molto comune negli ultimi anni, se ne raccomanda un uso cauto e solo nei casi in cui gli studenti non siano fisicamente in grado di portare lo zaino in spalla. In alcune scuole l’uso dei trolley inizia ad essere scoraggiato perché ingombrano le aule e sono frequentemente causa di inciampi e cadute.

(articolo gentilmente concesso da ACA)

Se i vostri ragazzi, o voi stessi, patite il peso ed i fastidi conseguenti al trasporto quotidiano dello zaino, prendete in considerazione di consultare uno specialista neuro-strutturale Upper Cervical. Il dott. Khan ha una formazione accademica specifica ed esperienza per valutare e correggere il problema in pazienti di ogni età. Avvezzo a rapportarsi abitualmente con i bambini ed i ragazzi, sarà in grado di adattare con sensibilità il proprio approccio in base all’interlocure. Può inoltre consigliare gli esercizi adatti per aiutare i ragazzi a sviluppare muscoli forti, suggerire le linee guida per uno stile alimentare sano ed i trucchi per acquisire sane abitudini di sonno.

 

Per fissare un appuntamento, contattate il nostro studio Upper Cervical a Cattolica (Tel 389 5594700) o il Poliambulatorio Kimeya a Cesena (tel 0547 610024) e fissate il vostro appuntamento per un colloquio preliminare gratuito con il dott. Asif Khan.

 

Inoltre, il dott. Khan incontrerà genitori, educatori ed insegnanti per una sessione informativa pubblica il giorno 11 settembre alle ore 17,00 presso il Poliambulatorio Kimeya di Cesena per approfondire insieme come salvare la schiena dei vostri bambini e ragazzi. Seguiteci su Facebook (Upper Cervical Cattolica) o chiamateci per maggiori informazioni. Si richiede la prenotazione per partecipare.

 

Upper Cervical: salute superiore

www.uppercervical.com