fbpx

DISTURBI DEL SONNO

IL 10% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA SOFFRE DI DISTURBI DEL SONNO IN MODO CRONICO. ALTRI 10 MILIONI LAMENTANO PROBLEMI DI SONNO OCCASIONALI.
Almeno 40 milioni di americani soffrono ogni anno di disturbi del sonno cronici a lungo termine e altri 20 milioni lamentano problemi del sonno occasionali.In Italia la situazione è analoga. Studi statistici affermano che almeno il 10% della popolazione soffre di questi disturbi in maniera cronica.

Dei 70 disturbi del sonno noti, i più comuni sono:

  • Insonnia – Si tratta del disturbo del sonno più diffuso ed è caratterizzato dall’incapacità di addormentarsi e/o da risvegli nel corso della notte con difficoltà a riprendere sonno.
  • Apnea ostruttiva del sonno (AOS) – È un disturbo potenzialmente fatale che consiste nell’arresto della respirazione durante il sonno
  • Sindrome delle gambe senza riposo (RLS) – Si tratta di un disturbo neurologico del movimento spesso associato a sensazioni di fastidio alle gambe e a un bisogno quasi irresistibile di muoverle.
  • Narcolessia – È un disturbo cronico caratterizzato da una eccessiva e travolgente sonnolenza diurna, anche dopo una notte di sonno adeguato.

Molti cercano di superare gli episodi di disturbi del sonno senza alcun ausilio, mentre altri fanno ricorso aintegratori, farmaci da banco o medicinali su prescrizione.

Sonno e salute generale

Le persone dedicano al sonno circa un terzo della loro vita.Ciò nonostante, sanno generalmente poco in merito all’importanza del dormire.Anche i ricercatori non capiscono interamente la funzione del sonno, pur concordando sul fatto che esso è assolutamente essenziale per una buona salute fisica e mentale e per la sopravvivenza. Studi recenti hanno evidenziato con sofisticate risonanze magnetiche funzionali che durante il sonno la circolazione del fluido cerebrospinale ripulisce in profondità il cervello dagli scarti metabolici delle attività cellulari diurne ed il sonno sarebbe quindi indispensabile per il mantenimento di un ambiente sano per l’attività cerebrale.

I problemi di sonnopossono ridurre sensibilmente la qualità della vita ed influenzare negativamente tutte le funzioni fisiologiche; sono associati a difficoltà di concentrazione, lapsus di memoria, difficoltà nel pensiero, perdita di energia, stanchezza, letargia, alterazione della risposta motoria e instabilità emotiva.Ogni anno, circa 100.000 incidenti automobilistici sono imputabili a colpi di sonno al volante.

L’efficienza di molti sistemi di organi sono legate ai cicli del sonno, come per esempio il sistema endocrino (secrezione ormonale), il sistema renale (filtrazione del sangue) e l’attività alimentare (digestione).Gli studi dimostrano che la privazione del sonno ha ripercussioni nocive anche sul sistema immunitario.

Sonno e tronco encefalico

Il sonno è una sequenza altamente organizzata di eventi che segue un programma ciclico regolare ogni notte ed è regolato dal cervello. I disturbi del sonno sono quindi un fenomeno di inefficienza della capacità innata del corpo di autoregolarsi.

Le funzioni vitali sono coordinate e controllate dal cervello che invia continuamente segnali nervosi all’organismo ed elabora le informazioni che riceve dal corpo. Il tronco encefalico funge da centralino per questo traffico cervello/corpo e ne è il punto di passaggio obbligato, controllando di fatto quasi tutte le funzioni corporee vitali.

Il Complesso di Disallineamento dell’Atlante, cioè una situazione di disallineamento nella colonna cervicale superiore (collo) anche lieve ma tale da condizionare l’attività del tronco encefalico, diventa un fattore critico in molti problemi di salute, inclusi i disturbi del sonno.

I disallineamenti possono essere causati da svariati elementi quali – tanto per citarne alcuni – traumi, cadute, incidenti automobilistici anche non gravi, forti stress emotivi.I problemi di salute possono manifestarsi subito dopo l’evento traumatico oppure a distanza di parecchi anni, cioè quando la Disfunzione Neuro-Strutturale ha raggiunto un’intensità tale da palesarsi sotto forma di disturbo sensibile.

Il Trattamento UpperCervical e disturbi del sonno

Un numero crescente di persone opta per la correzione dell’assetto del tratto cervicale superiore con esiti ottimi, riattivando la capacità di autoregolazione innata del corpo ed evitando così i possibili effetti collaterali dei farmaci e la dipendenza da essi.

Studi e casi clinici documentano il miglioramento registrato dai pazienti affetti da disturbi del sonno trattati con il metodo UpperCervical.

Chi soffre di disturbi del sonno  può chiedere un consulto con il Dr. Asif Khan contattandolo studio di Cattolica tramite i riferimenti presenti nella sezione contatti di questo sito.

Elaboreremo un percorso di sedute UpperCervical specifico per le esigenze di ogni paziente. Chiamate oggi stesso!

Bibliografia e studi clinici

  • Amalu,W.,et al. Applied Upper Cervical Biomechanics Course. International Upper Cervical Chiropractic Association, Redwood City,CA 1993.
  • Amico G, Pasquali F,Pittaluga E.,Pickwickian-narcoleptic disorders after brain concussion. RivSperFreniatr Med Leg Alien Ment 1972 Feb 29;96(1):74-85.
  • Arky,R.,et al.,Physicians’Desk Reference (PDR). Montvale,NJ. Medical Economics Data Production Co.,2003.
  • Barrett K, Buxton N, Redmon d AD. A comparison of symptoms experienced following minor head injury and acute neck strain (whiplash injury).J AccidEmerg Med 1995 Sep;12(3):173-6.
  • Beetar JT,Guilmette TJ,Sparadeo FR. Sleep and pain complaints in symptomatic traumatic brain injury and neurologic populations. ArchPhysMedRehabil 1996 Dec;77(12):1298-302.
  • Blair Upper Cervical Chiropractic Certification. Palmer College of Chiropractic,Davenport, IA 2005.
  • Di Stefano G,Radanov BP.Neuropsychological and psychosocial findings in follow-up of cervical vertebrae dislocations:a prospective clinical study.Z UnfallchirVersicherungsmed 1993;86(2):97-108.
  • Eriksen,K:Upper Cervical Subluxation Complex – A Review of the Chiropractic and Medical Literature.Baltimore,MD, Lippincott,Williams &Wilkins,2004.
  • Ettlin TM,Kischka U,Reichmann S.Cerebral symptoms after whiplash injury of the neck: a prospective clinical and neuropsychological study of whiplash injury. J NeurolNeurosurg Psychiatry 1992 Oct;55(10):943-8.
  • Fichtenberg NL, Millis SR, Mann NR. Factors associated with insomnia among post-acute traumatic brain injury survivors. Brain Inj 2000 Jul;14(7):659-67.
  • Fictenberg NL, Putnam SH, Mann NR. Insomnia screening in postacute traumatic brain injury: utility and validity of the Pittsburgh Sleep Quality Index.Am J Phys Med Rehabil 2001 May;80(5):339-45.
  • George B,Landau-Ferey J, Benoit O. Night sleep disorders during recovery of severe head injuries. Neurochirurgie 1981;27(1):35-8.
  • Grostic,JD. Dentate Ligament-Cord Distortion Hypothesis. ChiroResearch J,1988;1(1):47-55.
  • Guilleminault C,Yuen KM,Gulevich MG.Hypersomnia after head-neck trauma: a medicolegal dilemma. Neurology 2000 Feb 8;54(3): 653-9.
  • Guyton,A.,Hall,J.:Textbook of Medical Physiology. Philadelphia,W.B.Saunders Co.,2000.
  • Henry GK,Groos HS, Herndon CA.Nonimpact brain injury: neuropsychological and behavioral correlates with consideration of physiological findings. ApplNeuropsychol 2000;7(2):65-75.
  • Kale,MU. KaleCertificationResidency Program. Spartanburg,SC,2004.
  • Landau-Ferey J, George B, Benoit O. Polygraphic stud y of nocturnal waking in patients with traumatic brain stem injuries. RevElectroencephalogrNeurophysiolClin 1981 Sep;11(1):116-22.
  • The psychiatric sequelae of head injury: a review. PsycholMed 1973 Aug;3(3):304-18.
  • Mayou R, Bryant B,Duthie R.Psychiatric con sequences of road traffic accidents. BMJ 1993 Sep 11;307(6905):647-51.
  • Miller LS,Garde IB, Moses JA.Head injury and mood disturbance. J Clin Psychiatry 1992 May;53(5):171-2
  • National Upper Cervical Chiropractic Association Guidelines and Standards of Care.NUCCA.Monroe:1997
  • Nemoto M,AkinoM,Abe H. Atlantoaxial dislocation with ventilatory insufficiency-report of two cases. No To Shinkei 1996 Feb; 48(2): 155-60.
  • Nizamie SH, Nizamie A, Borde M. Mania following head injury: case reports and neuropsychological findings. Acta PsychiatrScand 1988 Ju n;77(6): 637-9.
  • Palmer,B.J.:Chiropractic Clinical Controlled Research,Vol.XXV. W.B.Cronkey Company,Hammond,IN,1996 (reprint).
  • Palmer,B.J.:Subluxation Specific,Adjustment Specific,Vol.XVIII. 1991 (reprint).
  • Patten SB, Lauderdale WM. Delayed sleep phase disorder after traumatic brain injury.J Am Acad Child Adolesc Psychiatry 1992 Jan; 31(1):100-2.
  • Quinto C,Gellido C,Chokroverty S. Posttraumatic delayed sleep phase syndrome.Neurology 2000 Jan 11; 54(1):250-2.
  • Schreiber S, Klag E,Gross Y. Beneficial effect of risperidone on sleep disturbance and psychosis following traumatic brain injury. IntClinPsychopharmacol 1998 Nov;13(6):273-5.
  • Smed A.Cognitive function and distress after common whiplash injury. ActaNeurol Scan d 1997 Feb;95(2):73-80.
  • Sweat,RW.AtlasOrthogonalBoardCertification.LifeUniversiry,Atlanta,GA,2005.
  • Taylor AE,Cox CA,Mailis A. Persistent neuropsychological deficits following whiplash: evidence for chronic mild traumatic brain injury? Arch Phys Med Rehabil 1996 Jun;77(6):529-35.
  • Tierney,L.M.,et al.:Current Medical Diagnosis and Treatment 2005,44th Edition. New York,NY,Lange Medical Books,McGraw-Hill,2005.
  • Tobe EH,Schneider JS,Mrozik T. Persisting insomnia following traumatic brain injury.J Neuropsychiatry ClinNeurosci 1999 Fal l; 11(4): 504-6.
  • Upper Cervical Diplomat Program,Sherman College of Straight Chiropractic. Spartanburg,SC,2005.
  • Webb M, Kirker JG.Severe post-traumatic insomnia treated with L-5-hydroxytryptophan. Lancet 1981 Jun 20;1(8234):1365-6.
  • Webster JB, Bell KR, Hussey JD. Sleep apnea in adults with traumatic brain injury: a preliminary investigation. ArchPhysMedRehabil 2001 Ma r; 82(3):316-21.
  • Wilcox JA, Nasrallah HA.Childhood head trauma and psychosis. Psychiatry Res 1987 Aug;21(4):303-6.
  • Zwil AS,McAllister TW,Cohen I,Halpern LR.Ultra-rapid cycling bipolar affective disorder following a closed-head injury. Brain Inj 1993 Mar-Apr;7(2):147-52.