fbpx

INFEZIONI DELL’ORECCHIO (OTITE MEDIA)

UNO STUDIO EVIDENZIA CHE DOPO UNA SERIE DI CORREZIONI DEL TRATTO CERVICALE SUPERIORE L’80% DEI BAMBINI TRATTATI È RISULTATO PRIVO DI INFEZIONI DELL’ORECCHIO
Solo in America, secondo l’American Academy of Pediatrics, oltre cinque milioni di bambini soffrono di infezioni croniche dell’orecchio, che comportano 30 milioni di visite ambulatoriali e più di 10 milioni di prescrizioni di antibiotici ogni anno.Il 50% degli antibiotici prescritti ai bambini in età prescolare è per infezioni dell’orecchio.

I sintomi di infezioni dell’orecchio possono includere lieve fastidio, irritabilità, febbre o dolore forte.

Quasi la metà dei bambini soffre di almeno un’infezione dell’orecchio medio prima del compimento di un anno di età e i due terzi vengono colpiti da questa infezione almeno una volta entro i tre anni.

Antibiotici, tubi timpanostomici e infezioni dell’orecchio

Secondo il Center of Disease Control (CDC), l’American Academy of Family Physicians e l’American Academy of Pediatrics, le infezioni dell’orecchio con accumulo di liquidi (otite media con effusione) non richiederebbero l’uso di antibiotici.Uno studio condotto su 3.600 bambini infatti ha evidenziato che i bambini che non assumono antibiotici, presentano un tasso di guarigione superiore a quelli trattati con antibiotici. Tuttavia, molti pediatri continuano a prescrivere antibiotici inutili per il trattamento delle infezioni dell’orecchio, spesso sotto insistenza delle famiglie, ma questa pratica contribuisce allo sviluppo di batteri antibiotico-resistenti.

Quando gli antibiotici non riescono a trattare le infezioni dell’orecchio o un bambino presenta infezioni ricorrenti, gli specialisti possono suggerire la via chirurgica, consigliandomiringotomia e timpanostomia, più comunemente conosciute come “tubi timpanostomici”.Durante questi interventi, viene praticata l’anestesia generale e operata una piccola incisione nella membrana timpanica, al cui interno viene posizionato un tubicino di drenaggio.Nella maggior parte dei casi, la membrana espelle il tubicino dopo un paio di mesi e il foro in essa operato viene chiuso dal tessuto cicatriziale.Se l’infezione persiste, l’intera procedura chirurgica può essere ripetuta oppure si può passare alla rimozione chirurgica delle adenoidi (adenoidectomia).

Tuttavia, la maggior parte dei bambini sottoposti a questi interventi purtroppo manifesta accumulo ricorrente di liquidi (effusione) entro due mesi, con danno strutturale permanente alla membrana timpanica nel 40% dei pazienti operati ed un rischio del 25% di perdita totale dell’udito. Sorprende quindi che, date le statistiche, i rischi ed i costi associati agli antibiotici e all’intervento chirurgico, i tubi timpanostomici rimangano il trattamento preferito nella pratica clinica.

Anatomia dell’orecchio interno

La tromba di Eustachio funziona come una valvola che collega la parte posteriore del naso alla sezione intermedia dell’orecchio e consente all’aria di entrare dietro la membrana del timpano.Questo tubo muscolare normalmente si apre e si chiude per equilibrare la pressione fra l’orecchio medio e l’ambiente esterno.Un esempio è il suono simile a uno schiocco che si percepisce quando si sale o scende in montagna o si vola in aereo.

La capacità dell’orecchio interno di aprirsi o “schioccare” è essenziale al fine di prevenire infezioni dell’orecchio o altri disturbi a carico dell’orecchio interno. Il muscolo responsabile dell’apertura della tuba di Eustachio (muscolo tensore del velo pendulo) è controllato dal nervo mandibolareche ha origine nel tronco encefalico; quest’ultimo è l’appendice più bassa del cervelloed è alloggiato all’interno della prima vertebra cervicale, l’Atlante.

Trattamento UpperCervical e Infezioni dell’Orecchio

È stato dimostrato che il Complesso di Disallineamento dell’Atlante, spesso causato da trauma da parto, influenza la capacità della tuba di Eustachio di aprirsi e chiudersi correttamente perché impedisce la normale funzionalità del nervo mandibolare.Pertanto, prima di applicareuna terapia antibiotica o di adottare una procedura invasiva come un intervento chirurgico, sarebbe saggio prendere in considerazione unacorrezione di questa Disfunzione Neuro Strutturale.

Uno studio evidenzia che dopo una serie di correzioni specifiche del tratto cervicale superiore con la metodica UpperCervical, l’80% dei bambini trattati è risultato privo di infezioni dell’orecchio. Infatti la correzione dell’allineamento delle vertebre cervicali alte, decomprimendo il tronco encefalico, consente il riequilibrio dell’attività del nervo mandibolare e del muscolo tensore del velo pendulo, permettendo la normale apertura ed il drenaggio dell’orecchio interno e consentendo così all’organismo di resistere all’accumulo di liquidi e a possibili infezioni.

La correzione specifica UpperCervical infatti facilita la riattivazione del meccanismo di difesa insito nell’orecchio, i bambini sviluppano naturalmente anticorpi e guariscono in maniera rapida e autonoma senza ricorso ad antibiotici o interventi chirurgici. Così il disagio delle infezioni croniche dell’orecchio interno, le assenze scolastiche dei bambini e lavorative dei genitori possono diventare un ricordo del passato.

L’obiettivo dello SpecialistaUpperCervical non è quello di curare le malattie, inclusa l’otite media, bensì di correggere i disallineamenti vertebrali che causano irritazione neurologica nell’area superiore del collo, dai quali hanno origine una grande quantità di disturbi. Questo consente all’organismo di riattivare l’innata capacità di autoguarirsi, indipendentemente dal sintomo patito dal paziente.

Se il vostro bambino soffre di infezioni ricorrenti dell’orecchio interno,potete chiedere un consulto con il Dr. Asif Khan contattandolo studio di Cattolica tramite i riferimenti presenti nella sezione contatti di questo sito.

Elaboreremo un programma di correzioni specifiche UpperCervical mirato per le esigenze di ogni paziente. Chiamate oggi stesso!

Bibliografia e studi clinici

  • American Academy of Pediatrics and American Academy of Family Physicians. Question and Answers on Acute Otitis Media. 2005.
  • Arky, R., et al., Physicians’ Desk Reference (PDR). Montvale, NJ. Medical Economics Data Production Co., 2005.
  • Eisenberg DM, Davis R, Ettner S, et al. Trends in alternative medicine use in the United States,1990–1997: results of a follow-up national survey. 1998; 280:1569–1575.
  • Eisenberg DM, et al. Unconventional medicine in the United States. N Engl J Med. 1993; 328:246–252.
  • Ericsen, K: Upper Cervical Subluxation Complex – A Review of the Chiropractic and Medical Literature. Baltimore,MD,Lippincott,Williams & Wilkins,2004.
  • Fallon JM. Care of 401 Children with Otitis Media:A Pilot Study. Alternative Therapies, 1998;4(2):93.
  • Fallon JM. The Role of the Chiropractic Adjustment in the Care and Treatment of 332 Children with Otitis Media.JClinChiro Ped,1997; 2(2):167-182.
  • Froom J, Grob P, et al:“Diagnosis and antibiotic treatment of acute otitis media: a report from the International Primary Care Network.”BMJ (1990) 300(6724):532.
  • Gray, H.: Gray’s Anatomy – Anatomy of the Human Body. Philadelphia, Lea & Febiger, 2000. Guyton, A. and Hall, J.: Textbook ofMedical Physiology. Philadelphia, W.B. Saunders Co., 2000.
  • Gutman G. Blocked Atlantal Nerve Syndrome in Babies and Infants, Manuelle Medizin,1987; 25:5-10.
  • Hendricks CL, Larkin-Thier SM:“Otitis media in young children.” J Chiropractic Research, Study and Clinical Investigation (1989) 2:9.
  • Lehnert T: “Acute otitis media in children.” Role of antibiotic therapy. Can Fam Physician (1993) 39:2157.
  • Lieberthal,A.S., et al. American Academy of Pediatrics/American Academy of Family Physicians. Subcommittee on Management of Acute Otitis Media – Clinical Practice Guidelines. Diagnosis and Management of Acute Otitis Media. 2005.
  • Mackinnon D:“The sequel to myringotomy for exudative otitis media.” J LaryngolOtol (1971) 85:773.
  • Spigelblatt L, et al.The use of alternative medicine by children. 1994;94:811–814.
  • Stangerup SE,Tos M:“Etiologic role of suppurative otitis media in chronic secretory otitis.”Am J Otol (1985) 6:126.
  • Tierney, L.M., et al.: Current Medical Diagnosis and Treatment 2005, 44th Edition. New York, NY, Lange Medical Books, McGraw-Hill, 2005.